SENZA PAURA: SFIDE A COLPI DI MATEMATICA ALLA BOCCONI

Print Friendly, PDF & Email

Anche quest’anno alcuni alunni del nostro Istituto si sono presentati alla fase provinciale dei Giochi Matematici, organizzati dall’Università  Bocconi di Milano e svoltisi presso la Scuola Media “Dante Alighieri” di Spoleto. I nostri ragazzi hanno gareggiato contro alunni  provenienti da vari comuni umbri.

Concretamente i Giochi matematici sono una gara articolata in tre fasi: le semifinali (che per l’Italia si sono tenute in 110 città contemporaneamente il 16 marzo), la finale nazionale (che si svolgerà a Milano, in “Bocconi”, l’11 maggio) e la finalissima internazionale, prevista a Parigi a fine agosto.

In ognuna di queste competizioni, i concorrenti hanno due ore di tempo (un’ora e mezza i più piccoli) per risolvere correttamente 8-9 quesiti matematici di difficoltà crescente: a parità di risultato, viene privilegiato il concorrente che consegna prima.

“La matematica non è un gioco – spiegano gli organizzatori del Centro Pristem/Bocconi -, ma i giochi possono rivelarsi alleati preziosi per coinvolgere gli studenti che si trovano in difficoltà con il ‘programma’ o ne ricavano scarse motivazioni; per imparare a ragionare al di là del calcolo e delle formule: sì, perché la matematica è logica e creatività nel trovare il modo migliore per uscire da situazioni critiche”. Inoltre, attraverso i Giochi matematici vengono proposte agli studenti “attività che li motivano e creano uno stimolante clima di competizione agonistica”. E certamente sono uno strumento per aiutare gli studenti più bravi a emergere.

I nostri ragazzi si sono comportati come una squadra di ciclisti, in cui tutti gareggiano,  ma solo alcuni arrivano tra i primi. L’apporto di tutti, però, è la condizione per il raggiungimento del risultato.

E questa grande squadra composta da 35 alunni, che non hanno avuto paura né di mettersi in gioco né di confrontarsi con altri ragazzi (ben 376), ha fatto sì che due di loro potessero partecipare alla finale nazionale di Milano.

Un in bocca a lupo speciale a Bucciarelli Leonardo e a Parroni Alessandro, che sabato continueranno la gara a Milano e un grazie speciale a tutti coloro che hanno partecipato.